Prestiti tra Persone Private, come funzionano i finanziamenti tra semplici persone fisiche

Prestiti tra Persone Private, come funzionano i finanziamenti tra semplici persone fisiche


Appartengono alla categoria dei prestiti tra persone private tutti quei finanziamenti che vedono coinvolte esclusivamente due persone fisiche.

La presenza della banca in questo tipo di finanziamento è completamente assente. Mentre nel classico prestito personale siamo abituati a vedere il richiedente che si reca presso un istituto di credito, nei prestiti tra persone private vedremo un soggetto che chiederà ed otterrà l’erogazione del denaro da parte di un’altra persona fisica.

Ribadiamo quindi che nessuna banca, nessun istituto di credito e nessuna società finanziaria sono coinvolti. Il prestito è di natura non finalizzato. Questo significa che al momento della richiesta il debitore non deve dare al creditore alcuna notizia riguardo a come intende utilizzare la somma di denaro che gli sarà concessa.

Affinchè un prestito tra privati avvenga è necessario che vi sia grande fiducia tra i due soggetti e magari un rapporto di amicizia o di parentela. Oggi esistono diversi siti internet e portali web che consentono di richiedere un prestito tra privati online. Solitamente le somme richieste sono di importo medio basso e nella maggior parte dei casi non vengono superati i 1.000 euro.

Perchè si dovrebbe ricorrere a questo tipo di finanziamento? Le banche innanzitutto necessitano spesso di importanti garanzie reddituali e non tutti ne sono in possesso.



Basti pensare alla casalinga che non possedendo alcun reddito dimostrabile non riesce ad ottenere un normale prestito personale. Inoltre le banche controllano la storia creditizia di ogni possibile cliente e se egli ha avuto in passato dei trascorsi burrascosi con dei vecchi debiti è possibile che gli sia stata attribuita l’iscrizione presso il registro del Crif come cattivo pagatore o protestato. Tutti questi controlli, se positivi, possono bastare per negare una richiesta di finanziamento.

Tutto ciò non accade nei prestiti tra persone private.  Nessuno controlla se il soggetto privato che necessita del prestito ha una busta paga, se ha un reddito dimostrabile o se risulta essere cattivo pagatore o protestato. Come già detto in precedenza, si tratta di un rapporto di fiducia reciproca. Oltre a questi importanti vantaggi il prestito tra privati è estremamente flessibile.

Non essendo una proposta commerciale bensì un patto tra due persone, l’offerta va incontro ai bisogni della domanda. Questo significa che tra i due privati vi è la possibilità di mettersi d’accordo su ogni cosa, compreso il metodo di rimborso. Tutte le scadenza possono essere fissate in base alle disponibilità economiche del debitore, l’importante è che il tutto sia prestabilito nella fase contrattuale.

Solitamente l’erogazione del denaro avviene tramite contanti o con un bonifico bancario. Il rimborso potrà poi avvenire tramite il versamento rateale in contanti, tramite il versamento di assegni bancari o tramite bonifici.



Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi